Alessandro Montanari

Giornalista e autore televisivo. Dopo gli esordi a fare di tutto nelle tv e radio locali, mi ritrovo a La Padania come un intruso essendo un varesino dalle radici meridionali e con il cuore a sinistra. Dopo dieci anni a raccontare la politica da infiltrato, scopro che nulla è come ci viene spiegato dagli organi d'informazione mainstream e con Gianluigi Paragone e altri splendidi compagni d'avventura comincio una folle missione di controinformazione televisiva, prima alla Rai, con  Lultimaparola, e ora a La7 con La Gabbia Open. Domani chissà...

Di questo autore:
Euroinomani

Ci sono epoche della Storia, e questa è una di quelle, nelle quali per essere rivoluzionari, ed invertire il rapporto tra dominanti e dominati, occorre agire da restauratori. Nel contesto della globalizzazione, ad esempio, si porrebbe un obbiettivo dichiaratamente rivoluzionario chi proponesse la restaurazione dei diritti del lavoro che, in nome del libero mercato, ci sono stati sottratti. Non credo affatto che si tratti di un proposito utopistico

Euroinomani

Non sono spagnolo e dunque non ho titolo per entrare, da “tifoso”, nel braccio di ferro tra Barcellona e Madrid. Non ce l'ho io, ma non ce l'ha nessuno. Credo infatti che relativizzare il diritto, di per sé assoluto, all'auto-determinazione dei popoli sia una disastrosa consuetudine del mondo occidentale che peraltro

Euroinomani

“Se fai ricorso, ti giochi la carriera. Smettila di fare l'inglese... Fai l'italiano!”. Ora mi si darà del sognatore ma io credo che Philip Laroma Jezzi, il ricercatore universitario che ha fatto scattare l'inchiesta costata a 7 docenti gli arresti domici